La carne frollata di alta qualità ha un grande futuro, dice ISMEA

Pubblicato da Aldo Miraglia il

Ci saranno due tipi di consumatori e di richiesta di carne. “Quelli che la crisi finanziaria spingerà verso la convenienza di prezzo, e quelli che sempre più attenti e consapevoli ai cibi che consumano e ai problemi etici ed ambientali, che sceglieranno prodotti in grado di garantire la qualità, il salutismo e la territorialità”.

L’ultimo rapporto ISMEA del 2021 dedicato al comparto carne è quanto mai netto sugli scenari che attendono il mercato della carne.

E prevede, per quello che finora è stato un mercato di nicchia, le carni sostenibili di alta qualità e provenienti da frollature e maturazioni, una crescita fino a diventare la seconda componente della domanda di carne nel prossimo futuro.

dry ager 1000

Dice infatti il rapporto:

Il mercato nazionale della carne bovina è probabile debba dividersi in due scenari, con due
tipologie di consumatori, ovvero quelli che la crisi finanziaria spingerà verso la convenienza di prezzo, e quelli che sempre più attenti e consapevoli ai cibi che consumano e ai problemi etici ed ambientali che sceglieranno prodotti in grado di garantire la qualità, il salutismo e la territorialità“.

E continua:

“L’evolversi della filiera italiana delle carni bovine dovrà intercettare e soddisfare proprio questa seconda tipologia di consumatore, diventando una filiera più “identitaria”, potenziando e valorizzando elementi di “valore aggiunto”, “qualità organolettica”, “modalità di frollatura”, “riconoscimenti territoriali”, “marchi di garanzia del rispetto animale e ambientale”, valori etici e sociali, persino i miglioramenti che le nuove tecnologie possono aver apportato al prodotto.

Provenienza, riconoscibilità, tracciabilità, in una parola “identità” della carne come requisiti fondamentale per i consumi prossimi venturi:

Andrà rivalutato il consumo di un prodotto che sta gradualmente perdendo appeal proprio per la scarsa riconoscibilità che ne comporta spesso un allineamento sulla scarsa qualità. La filiera della carne bovina nazionale è una risorsa strategica per il Paese e servirà dunque a completamento delle strategie produttive, anche una politica di settore a lungo termine che cerchi di migliorare e rendere forti i rapporti tra produzione e distribuzione“.

La carne frollata ha un grande futuro. Basta vederlo arrivare.

Categorie: frollatura

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.