Quanto è importante la qualità della carne durante la frollatura?

Pubblicato da tecnologie il

Capita spesso di entrare in grandi supermercati con grandi banchi macelleria e prezzi davvero economici.

Troviamo indifferentemente manzo, vitello, pollo, carni equine, suino e altro a prezzi molto molto allettanti. Questo però dovrebbe farci nascere delle domande:

  • Ma quanti di questi animali hanno pascolato in un prato fresco?
  • Sarà veramente conveniente e salutare acquistare questo tipo di carni?
Queste domande sono fonte di continui confronti e discussioni.

Alcuni sono dell’opinione che non tutti possano permettersi carne pregiata e che il gusto può anche essere migliorato sottoponendo queste carni a trattamenti come la frollatura o la marinatura.

Questa ipotesi non è però sostenuta dai continui test che vengono effettuati e dimostrano che una carne di bassa qualità non migliora le sue caratteristiche se viene trattata, anzi….

Per ottenere una buona frollatura è invece importante partire da un buon prodotto per poterne esaltare le sue caratteristiche.

Solo le cose buone possono migliorare ancora, è il principio guida, che si applica anche alla maturazione della carne.

Bestiame naturale come miglior prodotto di partenza

Non sempre dobbiamo ricercare il bestiame in grandi allevamenti esteri per trovare della carne davvero buona.

Anche i bovini allevati locali sono una buona fonte per un prodotto di partenza decente.

Ultimamente molti macellai stanno affiancando e scegliendo direttamente le carni da alcuni allevatori  locali che hanno ancora bovini  liberi. Animali che possono pascolare e nutrirsi il più naturalmente possibile. Salice, mais, erba medica, fieno, poltiglia, minerali sono quelle cose che una mucca dovrebbe ricevere come il miglior mangime.

Citiamo di seguito alcune tra le razze di animali che meglio si prestano alla frollatura:

Stati Uniti – Ci sono allevamenti  producono qualità incredibilmente buone, come l’americano Wagyu o gli Stati Uniti Black Angus – entrambe sono tra le più apprezzate dai buongustai.

In Italia è rinomata la  Chianina, la più antica razza di carne, nota per la sua eccezionale qualità – offre deliziose bistecche, che diventano veri e propri capolavori grazie al processo di frollatura.

 In Irlanda, grazie a un clima molto mite, ma tutto l’anno umido e terreni fertili, troviamo l’alimentazione ideale per il bestiame Hereford dando vita ad una qualità molto alta della carne.

Il nostro consiglio, prima di acquistare una  “Bistecca” è quello di fare attenzione alla provenienza piuttosto che al prezzo.

La buona carne – gustata con moderazione – non incide sul nostro portafoglio  e il godimento di una buona bistecca una volta alla settimana è più piacevole della scarsa qualità ogni giorno.

 

Per approfondimenti e delucidazioni sono a Vs. disposizione

CONTATTACI 👇🏻😊

Tecnologie Alimentari

📱(+39) 3351336996

✉️info@tecnologiealimentari.sm

💻www.tecnologiealimentari.sm

💻www.dry-ager.it

 

 

Categorie: frollatura

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.